Contraccezione d’emergenza: le domande più frequenti sulla “pillola del giorno dopo”

Dott. Giovanni Zerlotin - Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Trento - Centro Servizi Sanitari Via Lunelli, 32 - tel. 0461 828485
English

Cos' è la contraccezione d' emergenza ?

Per “contraccezione d’ emergenza” si intende far ricorso ad un metodo contraccettivo occasionale che abbia la capacità di evitare una gravidanza in una situazione d’ emergenza che potrebbe verificarsi in seguito ad un rapporto sessuale non protetto da altri metodi contraccettivi, o in seguito a fallimento di altro metodo contraccettivo (ad esempio in seguito a rottura di profilattico). 
Tale metodo , detto anche “la pillola del giorno dopo” (appunto per definire il significato del tutto occasionale), consiste nell’assunzione di 1 pillola (Norlevo) contenente 1500 mcg. di un progestinico (levonorgestrel), oppure di 2 pillole (Levonelle) contenenti ciascuna 750 mcg della stessa sostanza (levonorgestrel), da prendere in una unica somministrazione, entro un tempo massimo di 72 ore dal rapporto sessuale.
I prodotti in vendita in Italia, aventi questa composizione e indicazione, sono due: Norlevo (Angelini) e Levonelle (Schering).
Un metodo contraccettivo d’ emergenza alternativo, ma meno utilizzato, può consistere nell’ applicazione in utero di una spirale (I.U.D.) entro un tempo massimo di 5 giorni dal rapporto.

Come funziona?

L’assunzione del farmaco (Levonorgestrel) comporta lo spostamento di alcuni giorni dell’ovulazione.

Quando si può prendere la pillola del giorno dopo?

La pillola del giorno dopo va presa entro al massimo 72 ore dal rapporto.
Quanto prima si prende la pillola più è elevata l’ efficacia nell’evitare la gravidanza.

Quante pillole bisogna prendere?

Dopo aver avuto la prescrizione medica, in caso di prescrizione di Norlevo, si assume una unica pillola appena possibile. In caso invece di prescrizione di Levonelle, la confezione comprende due pillole, da assumere insieme appena possibile.

Quanto è efficace la pillola del giorno dopo?

La sua efficacia è tanto più alta, quanto minore è il tempo trascorso dal rapporto sessuale non protetto. L’ efficacia è massima (superiore al 95%) se assunta entro le 24 ore dal rapporto e diminuisce fino ad annullarsi oltre le 72 ore di intervallo.

Si può prendere in qualsiasi giorno del ciclo?

Tenuto conto che è pressoché impossibile individuare con certezza in ogni ciclo quando si verifica l’ ovulazione, se si vuole avere la massima probabilità di evitare una gravidanza può essere indicato il ricorso alla pillola del giorno dopo in qualsiasi momento del ciclo.

Vi sono controindicazioni alla pillola del giorno dopo?

Non vi sono controindicazioni, tenendo conto anche dell’ utilizzo del tutto occasionale, sporadico, in dosi limitate e per breve durata.
Ovviamente va esclusa l’ esistenza di una gravidanza (insorta eventualmente già in precedenza e finora ancora non nota). In tale circostanza peraltro la pillola del giorno dopo sarebbe inutile ed inefficace.

Vi sono effetti secondari all' uso della pillola del giorno dopo?

Quando fino ad alcuni anni fa per contraccezione d’ emergenza si utilizzavano pillole contenenti oltre al progestinico anche dosi più elevate di estrogeni, potevano verificarsi nei giorni durante e successivamente all’ assunzione del farmaco diversi effetti secondari: nausea, vomito, cefalea, tensione mammaria, perdite ematiche genitali, talora a carattere metrorragico.
I farmaci attualmente utilizzati, consistenti in sole 2 pillole contenenti ognuna 750 mcg di progestinico, possono comportare effetti secondari nettamente inferiori, spesso del tutto irrilevanti.

Sono possibili interferenze di altri farmaci sulla pillola del giorno dopo, con conseguente riduzione di efficacia di quest' ultima?

Esiste la possibilità che alcuni farmaci anticonvulsivanti o antiepilettici, come anche alcuni antibiotici, possano interferire con la pillola del giorno dopo, con conseguente riduzione d’ efficacia di essa.

Cosa fare in caso di vomito dopo l' assunzione della pillola del giorno dopo?

Il vomito come effetto secondario della pillola del giorno dopo è abbastanza raro. Nell’ eventualità comunque di un episodio di vomito nelle ore successive all’ assunzione del farmaco (potrebbe anche trattarsi di vomito dipendente da altri motivi indipendenti dal farmaco) è opportuno assumere subito un’ altra pillola.

La pillola del giorno dopo ha efficacia anche per eventuali rapporti fino alla mestruazione successiva?

L’ assunzione della pillola del giorno dopo è efficace solo per quel singolo rapporto e non può evitare una eventuale gravidanza derivante da rapporti avvenuti in giorni ancora precedenti o successivi.
Pertanto, dopo l’ uso della pillola del giorno dopo, in caso di rapporti sessuali prima della comparsa della mestruazione è doveroso far ricorso ad altri metodi contraccettivi.

Quanti giorni dopo l' assunzione della pillola del giorno dopo si verifica la mestruazione?

La comparsa della mestruazione successivamente all’ uso della pillola del giorno dopo si verifica senza grandi variazioni in anticipo o ritardo rispetto alla data prevista. Se comunque si verifica un ritardo significativo (5-7 giorni), tenuto conto della efficacia non assoluta, è consigliabile fare un test di gravidanza.

La mestruazione che compare dopo l' assunzione della pillola del giorno dopo è diversa dalle altre?

Spesso può essere un pò più abbondante.

Cosa fare se la mestruazione dopo l' assunzione della pillola del giorno dopo è anormale o non compare?

Se la mestruazione dopo l’ assunzione della pillola del giorno dopo non compare o è diversa dal solito (più scarsa o di durata più breve) è consigliabile fare un test per accertare una eventuale gravidanza.

Si può usare la pillola del giorno dopo come metodo contraccettivo di routine?

Assolutamente no. Innanzitutto l’ efficacia della pillola del giorno dopo è valida solo per un tempo di poche ore o giorni; pertanto non sarebbe efficace per più rapporti in giorni diversi del ciclo. D’ altra parte sarebbe del tutto inopportuno l’ uso ripetuto della pillola del giorno dopo per più volte nello stesso ciclo, date le irregolarità del ciclo che ne deriverebbero. D’ altra parte l’ uso della normale pillola contraccettiva sarebbe più sicuro, meno problematico e (cosa non irrilevante) meno costoso.

Quando si può iniziare l' uso di un metodo contraccettivo dopo l' assunzione della pillola del giorno dopo?

Qualora si volesse utilizzare in futuro la pillola contraccettiva, l’ uso di questa può essere iniziato con l’ inizio della mestruazione successiva. Eventuali metodi contraccettivi, di barriera (profilattico) o la spirale (se non contoindicata) possono essere utilizzati fin da subito.

Calcola il tuo PERIODO FERTILE
contraccezione d'emergenza pillola del giorno dopo ginecologo trento

RICERCA

© Dott. Giovanni Zerlotin | Ginecologo Trento - Powered by Medical Web | monofase